Copiare non vale!

Avete trovato L’IDEA per il vostro progetto: un testimonial, qualcuno che tutti conoscono. Ma le star, oggigiorno, sono care ed esigenti… Allora ci si può far sedurre dal pensiero: facciamo un’imitazione!

Nulla di più semplice: naso a punta, occhiali scuri, movenze aggraziate – ed ecco che “Michael“ balla per il vostro progetto. Riccioli biondi, vestito sexy, un po’ di vento sotto la gonna – chiaro: è „Marilyn“ sopra la ventilazione della metro. E per far fare il „Padrino“ un’offerta che non si può rifiutare, basta una sonora voce da fumatore.

Peccato che le imitazioni siano proibite. O meglio: farle si può, ma utilizzarle no. I sulla propria immagine coprono infatti non solo le riprese originali, ma anche le imitazioni fatte consapevolmente. E ciò vale per personaggi sia vivi che morti, se i loro sono ancora validi.

Insomma, un sosia di Marilyn Monroe può essere usato come testimonial tanto poco quanto Marilyn stessa. Foto o immagini che riproducono situazioni famose sono protette da copyright proprio come gli originali. Neppure le battute famose si possono usare, senza aver prima chiarito i diritti d’utilizzo con chi li detiene.

Vale sempre la pena di richiedere l’originale, prima di copiare qualche star, viva o morta. Ci pensiamo noi!

> Scoprite di più sulle licenze